Le infezioni micotiche cutanee sono più comuni di quanto si pensi, quasi il 70% delle persone avrà nel corso della sua vita un infezione funginea. Si tratta di infezioni causate da tre tipi di microrganismi: lieviti, muffe e funghi patogeni.

Ogni area della nostra pelle potrebbe essere infetta da un fungo: dal cuoio capelluto, alla schiena fino alle unghie dei piedi. Tuttavia il luogo ideale per lo sviluppo dei funghi sono le pieghe naturali della pelle, dove il sudore e l’umidità ristagnano e dove quindi occorre quindi avere maggiore attenzione.

Come avviene il contagio

Come per tutti i tipi di funghi,  la riproduzione è per mezzo di spore. L’infezione si verifica attraverso il contatto con oggetti o persone infetti e le opportunità di trasmissione aumentano in estate e tra gli sportivi.

Il contagio avviene anche camminando a piedi nudi su superfici umide e contaminate, come quelle degli spogliatoi e delle docce, ecco perché è fortemente raccomandato l’uso di ciabatte, soprattutto negli spazi comuni. 

Anche indossare scarpe troppo strette può rappresentare un fattore di rischio: la pelle può essere danneggiata dai punti di pressione, favorendo l’insorgenza di microlesioni o microtraumi. 

Infine, sono esposte a un maggior rischio d’infezione le persone che soffrono di diabete, problemi circolatori, o il cui sistema immunitario risulta maggiormente indebolito.

Altri fattori di rischio:

  • igiene errata;
  • predisposizione genetica;
  • trattamenti antibiotici o cortisone;
  • allergie o dermatiti;
  • obesità.

Trattamento

Non pensare mai che una micosi scompaia così come è venuta, senza alcun aiuto o cura. I farmaci usati per trattare le infezioni causate da funghi sono chiamati antimicotici sia ad uso topico (pomate, spray, polveri, unguenti), che sistemico (per bocca).

Oltre al trattamento

A questo punto usare alcune semplici precauzioni e buone pratiche:

  • utilizza calzature traspiranti;
  • fai attenzione all’igiene quotidiana dei piedi avendo cura di asciugare bene gli spazi interdigitali;
  • cambia regolarmente le calze e calzini;
  • lascia asciugare le scarpe a fine giornata;
  • utilizza calze in tessuto naturale;
  • non camminare scalzo e non utilizzare calzature altrui;
  • evita di indossare scarpe strette;
  • disinfetta con cura i pavimenti qualora si sia titolari di un centro sportivo pubblico;
  • utilizza sempre ciabatte in bagni, spogliatoi o docce pubbliche.

Ti è piaciuto questo articolo? Metti Mi Piace alla pagina Facebook per rimanere aggiornato sulle attività dello studio o lascia una recensione 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

PER RIMANERE AGGIORNATO SULLE ATTIVITÀ DELLO STUDIO